Configurare ed ottimizzare le opzioni di risparmio energia su Windows 10

Configurare ed ottimizzare le opzioni di risparmio energia su Windows 10

Una delle tecniche per aumentare la durata della batteria in un notebook è ottimizzare le opzioni di risparmio energia in Windows 10. Tale procedura è valida anche per versioni precedenti di Windows e sempre utili nel migliorare le prestazioni del computer.

1. Più batteria e meno prestazioni? Non sempre!

Le impostazioni di Windows relative all’ottimizzazione del risparmio energetico ti consentono di settare diversi livelli di prestazioni. Se vuoi ad esempio che il tuo notebook duri per tutta la lezione di università dovrai sicuramente impostare un’alta efficienza energetica sacrificando purtroppo le prestazioni hardware. Sarai soggetto a costanti rallentamenti e caricamenti noiosi.

Tuttavia se già hai notato che il tuo computer monta un buon hardware già ottimizzato per un risparmio energetico potresti optare per delle prestazioni moderate. In questo modo risparmierai minuti importanti all’accensione del computer e all’esecuzione dei programmi.

Infine se utilizzi un computer fisso o da gaming sarebbe inutile impostare un risparmio energetico in quanto il nostro dispositivo non sarà soggetto a scaricarsi. In questo caso potremmo optare per “prestazioni elevate”.

Barra di modalità risparmio energia in Windows 10
Barra di modalità risparmio energia in Windows 10

2. Come configurare i vari livelli di risparmio energetico

Per raggiungere la schermata nella quale impostare i vari livelli di risparmio energetico ti basterà:

  • Cliccare sul pulsante “start”;
  • Digitare “pannello di controllo”;
  • Cliccare su “Hardware e suoni”;
  • Procedere su “opzioni risparmio energia”.

Su Windows 10 ed 8 la schermata è raggiungibile anche cliccando il pulsante “start” e scrivendo “Modifica combinazione risparmio energia”, mentre su Windows 7 ed XP scrivendo “Risparmio energetico”.

Icona di risparmio energia in Windows 10
Icona di risparmio energia in Windows 10

3. Ottimizzazione totale del risparmio energetico: Impostazioni avanzate

Se usi un notebook per lavorare ti torneranno utili alcune impostazioni per prolungare ulteriormente la durata della batteria. Trovarsi con un dispositivo in grado di reggere ore di lavoro supplementari è gradevole ed utile negli spostamenti frequenti e la riduzione delle prestazioni non sarà drastico. Un buon settaggio difatti potrebbe aumentare la durata della batteria fino a 2 ore a fronte di una riduzione di prestazioni pari al 60%.

Per configurare le opzioni di risparmio energia in Windows su un notebook ed aumentare notevolmente la durata della batteria procedi così:

  • Dopo aver aperto la schermata di risparmio energia seleziona la voce “Risparmio di energia”;
  • A questo punto clicca sulla voce “Modifica impostazioni combinazione”;
  • Nella schermata che si sussegue imposta dei tempi brevi per la disattivazione e sospensione del computer in base alle tue esigenze.

Oltre ad attivare un bilanciamento energetico tra prestazioni ed hardware potrai ora migliorare alcuni parametro per sfruttare al meglio la batteria del tuo portatile. Per farlo, sulla schermata in cui ti trovi basta cliccare su “Cambia impostazioni avanzate risparmio energia” ed inserire questi valori:

  • Disco rigido: Disattiva il disco dopo 5 minuti;
  • Impostazioni Explorer: Risparmio energia massimo in JavaScript
  • Impostazioni scheda Wireless: Risparmio energia massimo
  • PCI Express: Risparmio energia massimo;
  • Risparmio energia del processore: Livello minimo 5% e massimo 30%;
  • Disattivazione schermo: 5 minuti;
  • Multimedia e durata di riproduzione video: Ottimizza risparmio energia.
Schermata di opzioni risparmio energia di Windows.
Schermata di opzioni risparmio energia di Windows.