Come disabilitare e disattivare il servizio di indicizzazione di Windows

Come disabilitare e disattivare il servizio di indicizzazione di Windows

Stai utilizzando un PC con una vecchia versione di Windows? Vorresti velocizzare il computer senza spendere un euro? Disattivare il servizio di indicizzazione di Windows ti farà risparmiare memoria ed aggiungerà prestazioni dedicate ai programmi essenziali. Velocizzerai in questo modo sia l’accensione del PC che l’esperienza d’utilizzo complessiva. Certo, una magnifica combo sarebbe sapere che tipo di Hard Disk monta il tuo computer tramite Crystal Disk Info. Se, una volta installato il programma ed avviato, nella stringa riferita a “Modo trasferimento” appare “SATA“, potresti optare per una memoria ultraveloce come l’SSD Kingston da 480 GB , oppure, se non ti occorre molto spazio, l’SSD Kingston da 240 GB .

Tuttavia, un’ottimizzazione aggiuntiva alla sostituzione dell’Hard Disk con un SSD veloce, è quella di disattivare completamente il servizio di indicizzazione di Windows. Tale strumento è necessario per analizzare ogni file contenuto nel disco rigido, in modo che, non appena viene avviata una qualsiasi ricerca, i risultati saranno mostrati più velocemente. Tuttavia, rendendo più fluida la ricerca, il sistema operativo riserverà tutta la potenza dell’hardware ad avviare processi importanti per l’avvio di Windows.

Disattivare l’opzione è molto semplice, salverà porzioni di memoria importanti ed aiuterà ad accelerare il PC. Sarebbe meglio disabilitare completamente il servizio di indicizzazione appena si ha accesso a Windows, sia subito dopo l’acquisto di un PC, sia nel caso di una formattazione. Abbinando a tale ottimizzazione l’eliminazione del file di paging e la disabilitazione degli effetti aero in Windows, otterrai un hardware nettamente più performante e, se ancora non sarai soddisfatto, potrai sempre ricorrere all’installazione di Android su PC.

Versioni di Windows compatibili

La procedura di disabilitazione dei servizi di indicizzazione di Windows è valida per i sistemi operativi Windows fino alla versione 7. Nelle successive, infatti, tale ottimizzazione è supplementare, in quanto il supporto viene impostato con un ritardo nell’avvio del PC. Questo ritardo fa si che tutta la potenza dell’hardware si concentri all’inizializzazione dei driver e all’avvio automatico dei programmi, i quali possono essere ulteriormente selezionati dall’utente per velocizzare indubbiamente il processo.

Cosa si andrà a perdere?

Per dare un tocco di velocità ad un vecchio computer dove è impossibile installare le recenti versioni di Windows, è sufficiente dedicare attenzione all’ottimizzazione del sistema operativo. Disabilitare il servizio di indicizzazione in Windows, difatti, ti farà risparmiare importanti risorse di calcolo all’accensione del PC, a discapito di ricerche di file meno rapide, ossia, potrai effettuare sempre una ricerca di qualsiasi tipo di file, ma il PC impiegherà qualche secondo in più per restituire i risultati.

Disabilitare correttamente il servizio di indicizzazione di Windows

È possibile disabilitare e disattivare il servizio di indicizzazione di Windows in qualsiasi momento procedendo in questo modo:
  • Entra in una qualsiasi cartella di Windows e seleziona nell’elenco a sinistra “Computer”;
  • Clicca con il tasto destro del mouse sull’icona del disco rigido dove è installato il sistema operativo (solitamente il disco C:), quindi seleziona “Proprietà”;
  • Togli la spunta da “consenti indicizzazione del contenuto e delle proprietà dei file di questa unità”;
  • Conferma con il tasto “OK”;
  • Conferma qualsiasi messaggio successivo inerente ai permessi di amministratore.

Se hai bisogno nuovamente del servizio di indicizzazione di Windows puoi tranquillamente riattivarlo procedendo nello stesso modo e mettendo nuovamente la spunta sull’opzione appena deselezionata.

Opzione di indicizzazione in Windows
Opzione di indicizzazione in Windows