Bloccare e disabilitare le applicazioni in esecuzione in background su Windows 10

Bloccare e disabilitare le applicazioni in esecuzione in background su Windows 10

Un’importante ottimizzazione per alleggerire il sistema operativo ed aumentare le prestazioni di qualsiasi computer è quello di bloccare e disabilitare tutte le applicazioni in esecuzione in background su Windows 10. Tale procedura non assicurerà soltanto maggior potenza di calcolo, ma farà risparmiare notevole carica alla batteria del vostro portatile, incrementando un risparmio energetico assolutamente non trascurabile. Che tu abbia un portatile recente od un PC fisso, questa ottimizzazione, assieme alla disabilitazione dell’avvio automatico dei programmi, è essenziale per un avvio del sistema veloce ed un’esperienza utente ottimale.

Tra le tante implementazioni che hanno accompagnato l’uscita di Windows 10, quella di accompagnare i comuni software con vere e proprie applicazioni ha fatto molto scalpore. Difatti, così come accade per gli smartphone, anche in Windows 10 sarà possibile eseguire numerose applicazioni. Esse saranno disponibili attraverso il Microsoft Storie, già preinstallato nel sistema operativo ed accessibile accedendo a Start» Esplora. Sono presenti in catalogo non soltanto software gestionali, ma anche intrattenimento per la famiglia e, tramite il Game Pass XBOX per PC, ti verranno dedicate ogni giorno offerte esclusive in tutto il mondo gaming. Associa all’esclusività delle offerte Microsoft una connessione internet adatta al Gaming ed inizia a divertirti!

Per godere appieno di un avvio veloce ed assicurarsi che tutta la potenza hardware disponibile sia riservata ai programmi avviati, dovrai dare un’occhiata ad alcune ottimizzazioni basilari. Prima di bloccare e disabilitare le applicazioni in esecuzione in background su Windows 10, assicurati di aver disabilitato il servizio di indicizzazione e di aver configurato correttamente la sezione riservata al risparmio energetico. Dopo aver effettuato l’accesso a Gestione attività» Più dettagli» Processi ed aver controllato che nessun processo gravi sulle prestazioni di CPU e RAM, è possibile proseguire con le ottimizzazioni riguardanti le applicazioni preinstallate in Windows. Esse, assieme a quelle scaricate dal Microsoft Store, potrebbero abilitare un avviamento automatico e rimanere attive in background. Per ottenere un avvio più rapido, un miglior risparmio energetico su notebook e prestazioni hardware migliorate, dovrai disabilitarle manualmente.

Quando serve?

Perché continuare a sprecare risorse importanti per qualcosa che non usi e nemmeno vedi? Così come accade sul tuo smartphone, anche le app in background in Windows utilizzano CPU e RAM. Perché quindi non iniziare a dedicare l’hardware solo a ciò che ti è realmente utile? Eliminando alcune applicazioni in background darai una bella ripulita al sistema operativo, alleggerendolo e velocizzandolo di gran lunga. Stai solo attento a non eliminare applicazioni di vitale importanza! Difatti, così facendo, potrai andare incontro solo ad un deficit di funzionalità.

Applicazioni in Windows? Conosciamo Microsoft Store

Ebbene si, una particolare rivoluzione in Windows è rappresentata dalle applicazioni. Così come accade per gli smartphone, anche Windows ha le sue app compatibili con il suddetto sistema operativo. Esse potranno essere installate ed utilizzate direttamente da PC, senza l’ausilio di device portatili. Basta accedere a Start» Microsoft Store e scaricare le app desiderate. Microsoft Store rappresenta a tutti gli effetti l’unico catalogo virtuale di app disponibili per Windows. Numerose sono le applicazioni disponibili, molte adibite alla funzionalità di programmi, altre alla multimedialità. Non mancano applicazioni gratuite così come giochi e funzionalità. Una volta avviato il download di un’applicazione, essa sarà resa fruibile cliccando i tre puntini in alto a destra.

Visualizzazione de La mia raccolta in Microsoft Store
Visualizzazione de La mia raccolta in Microsoft Store

Quali applicazioni disinstallare?

Seppur sia possibile accedere a “la mia raccolta” per esplorare tutte le applicazioni Windows scaricate, ve ne saranno alcune che non potranno essere disinstallate. Potrai decidere di disattivarne alcune tramite Start» App predefinite» App e funzionalità, ma non eseguirai una vera e propria ottimizzazione del sistema operativo.

Disinstallare le applicazioni in background su Windows 10

Per alleggerire il sistema operativo procedi in questo modo:

  • Clicca sul tasto “start”, quindi sull’ingranaggio delle “impostazioni”;
  • Procedi cliccando sulla scheda “Privacy”;
  • Scorri fino alla voce “App in background” nel menu a sinistra;
  • Nella schermata apposita togli tutte le app che non ti interessano

Disinstallazione totale delle app di Windows

Se hai deciso di disinstallare completamente tutte le applicazioni presenti in background sul PC puoi procedere da pannello PowerShell. Attenzione però, non tutte le applicazioni eliminate in questo passaggio potranno essere installate nuovamente e si perderà inoltre l’uso di app importanti come la calcolatrice. Fai bene attenzione quindi prima di procedere!

Recati su “start” e scrivi “PowerShell”;

Apri il programma, quindi incolla il seguente codice, ti apparirà una lista di tutte le applicazioni che stai disinstallando ed una volta conclusa l’operazione ti basterà riavviare il computer.

Reinstallare le applicazioni eliminate

Se la procedura che hai eseguito ti ha portato a qualche ripensamento ecco come risolvere. Tentare di ripristinare le varie applicazioni reinstallandole e riattivandole non ti da la totale sicurezza di riavere tutte e funzionanti. Tieni a mente, come detto precedentemente, che alcune di esse potrebbero andare in conflitto una volta ripristinate. Pertanto, se dovessi trovarti in una condizione simile, dovrai formattare l’Hard Disk e installare Windows. Per tentare il ripristino ti basterà riaprire PowerShell e digitare la stringa seguente.