Vai al contenuto

Come leggere notizie online gratis senza abbonamento e paywall

Come leggere notizie online gratis senza abbonamento e paywall

Ti è mai capitato di dover ricercare determinate notizie per lavoro o verifiche scolastiche ed essere incappato in siti dove chiedevano una sottoscrizione ad un abbonamento per leggere l’articolo intero? Beh, sappi che è possibile leggere un gran numero di notizie online gratis, senza effettuare alcun tipo di abbonamento ed evitare in questo modo i blocchi della pagina dovuti ai “paywall”. Questi ultimi sono mostrati come veri e propri “annunci” che non si possono chiudere, i quali obbligano l’utente ad effettuare un pagamento per poter leggere la notizia completa. Inoltre, alcune volte, tali pagamenti rappresentano un’esplicito consenso ad un addebito mensile sulla carta utilizzata, questione generalmente non approfondita, ma elencata esclusivamente nelle note a fondo pagina o in sezioni di supporto del sito stesso. Attenzione, non mi riferisco ad un sito in particolare e non sono qui a scrivere come evitare il giusto pagamento per un determinato tipo di contenuto, anzi, dovremmo essere noi consumatori i primi a donare e pagare i contenuti di nostro interesse per poter continuare ad usufruire dei relativi servizi. D’altro canto, potrebbero esserci degli utenti che vogliono notificare una notizia particolare ad un amico o parente e non vogliono accedere con il proprio account su un computer di proprietà altrui. Se anche tu, hai sottoscritto un abbonamento al tuo sito preferito e ti trovi in questa condizione, sappi che puoi far leggere l’intera notizia online gratis senza sottoscrivere un nuovo abbonamento ed evitare qualsiasi tipo di paywall.

Devi sapere che non tutti i siti internet hanno il medesimo stampo di scrittura in termini di codici. Seppur i linguaggi base che compongono le pagine internet sono HTML e CSS, esistono varie funzioni interne ad esse scritte, ad esempio con linguaggi come Javascript, grazie alle quali è possibile compiere un’operazione particolare. Un esempio di codice javascript che ti posso presentare è il seguente:

Che giorno è oggi?

Tali codici si identificano come script, rendono dinamici alcuni oggetti nella pagina, eseguono funzioni, applicano effetti e comunque rendono l’esperienza utente molto più apprezzabile. Devi sapere che la visualizzazione dei precedenti discussi paywall, derivano da porzioni di codice javascript aggiunto all’interno delle pagine che lo propongono, bloccando momentaneamente la stesura completa dell’articolo e visualizzandola solo dopo aver fatto autenticare l’utente ed aver controllato il suo stato di abbonato. Tutto questo può essere semplicemente bloccato tramite una normalissima funzione resa disponibile sulla maggior parte dei browser, sto proprio parlando del blocco del codice Javascript, gestito automaticamente dalla pagina visitata.

Se quindi sei già abbonato aal tuo sito preferito, ma devi comunque leggere una notizia in particolare su un computer che non è il tuo e non vuoi lasciare traccia, ti basta aprire il browser ed eseguire una semplice procedura:

  • Accedi al menu delle impostazioni del tuo browser, solitamente fruite cliccando in altro a destra sui tre puntini;
  • Accedi ora ad “Impostazioni”, quindi a “Sicurezza e Privacy”;
  • Clicca ora su “Impostazioni sito”;
  • Scorri in basso fino alla voce “Javascript”;
  • Una volta entrato in tale sezione, flagga l’opzione “non consentire ai siti di utilizzare Javascript”.

Una volta ottenute le informazioni che desideri, ricordati di eseguire nuovamente la procedura spuntando questa volta “I siti possono usare Javascript”. Ti faccio presente che anche la pagina principale di Google utilizza Javascript e, non flaggando quest’ultima opzione, non otterrai una pagina correttamente compilata. 

Disabilitare javascript nei siti internet